Fresh Yo! Label | Il videorecap della prima BeatCon
21800
post-template-default,single,single-post,postid-21800,single-format-standard,vcwb,vcwb-ver-2.12.1,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-1.8,vertical_menu_enabled,wpb-js-composer js-comp-ver-4.3.5,vc_responsive,elementor-default,elementor-page elementor-page-21800

Il videorecap della prima BeatCon

«Non credo d’aver mai visto così tanti bombers tutti insieme in vita mia!»

 

Come dare torto a Millelemmi? Per la prima volta un evento a cadenza mensile (giunto ormai alla sua terza stagione) come Grabber Soul, punto di riferimento in una città da sempre “in fermento” come Firenze, si trasforma in qualcosa di diverso, una “Beatcon”, prima convention per produttori e beatmakers dedicata alla nuova scena italiana in ambito hip hop / elettronico. Dando vita, alla fine, ad un evento talmente spontaneo, talmente coinvolgente, talmente bello – ma di quella bellezza senza retorica, limpida, naturale – dall’aver letteralmente sconvolto tutti i presenti, protagonisti, addetti ai lavori e semplici partecipanti. Un intero movimento musicale, maturato e cresciuto in anni di scambio e di supporto reciproco sul web (grazie soprattutto a realtà come BEAT.IT, vero crogiolo per l’intera scena), riassunto in una ventiquattro ore, organizzata e presenziata alla perfezione da Biga, Millelemmi e tutta la Fresh Yo! Crew di Firenze, che alla fine ha reso possibile fisicamente qualcosa che sembrava impossibile. Tutti insieme, tutti riuniti, finalmente: il risultato fu una sinergia unica che, dal Grabber Soul in poi, tutti, addetti ai lavori e non, hanno potuto percepire e vivere in giro per l’Italia attraverso i live dei protagonisti, ciascuno parte di una scena, quella italiana, forse più viva e presente che mai, finalmente protagonista nei club tanto quanto nei festival internazionali.

 

Video by Marco Giappichini per Red Bull

Photo by Niccolò Brighella

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.